Mastoplastica additiva

Perché si ricorre alla mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è uno degli interventi più richiesti dalle donne, indipendentemente dall’età.

L’intervento di mastoplastica additiva consente di ripristinare forma e volume naturali ad un seno svuotato o correggere dimensioni e forma non soddisfacenti, ridando armonia al corpo.

Pre operatorio

Prima dell’intervento si effettua un’analisi approfondita dell’estetica delle mammelle, in modo da comprendere il tipo di intervento da eseguire. In questa fase si analizzano anche la forma del torace e del seno preesistente, in base alle quali si decide il volume delle protesi da utilizzare. Altri elementi da valutare sono la consistenza del seno (maggior tessuto ghiandolare o maggior tessuto adiposo) e la cute che lo riveste, per comprendere se è in grado di sostenere il peso della protesi. Un ultimo aspetto da considerare, ma forse il più importante, è l’aspettativa del paziente.

È necessario fare di tutto al fine di entrare in sintonia e comprendere a fondo i desideri del paziente, in modo da potere chiarire se i risultati desiderati siano raggiungibili.

Per meglio intendersi, il chirurgo mostra delle immagini dei risultati di interventi di mastoplastiche additive e fa indossare al paziente delle protesi di prova. Dopodiché, si passa alla scelta della protesi in termini di forma o volume, del suo posizionamento e del tipo di incisione (periareolare o sottomammaria).

Descrizione dell’intervento

L’intervento chirurgico si effettua in anestesia totale. Solo rarissime volte si ricorre a un’anestesia locale con sedazione. Al fine di garantire la migliore sicurezza al paziente, nella nostra struttura preferiamo effettuare l’anestesia generale.

L’intervento consiste nell’impianto di protesi di alta qualità, di forma e dimensioni variabili da paziente in paziente.

Post operatorio

La degenza post operatoria è di 24 o 48 ore. I drenaggi vengono utilizzati raramente e, in tal caso, rimossi prima della dimissione del paziente. Subito dopo l’intervento è necessario indossare reggiseni elastici per permettere al seno di riassestarsi.Non bisogna sollevare pesi eccessivi e sarà possibile fare esercizio fisico anche dopo 1 o 2 mesi, sempre dopo aver consultato il proprio chirurgo.

È importante valutare l’evoluzione e la maturazione della mammella con controlli ripetuti.

Il risultato estetico definitivo diventa stabile dopo qualche settimana.

La cicatrice pariareolare o sottomammaria, con il tempo tende a scomparire.