Perché si ricorre alla mastopessi?

Nell’estetica femminile il seno assume un ruolo di primaria importanza.

Nel corso del tempo può accadere che, in seguito ad allattamento, gravidanza, dimagrimenti rapidi ed eccessivi, il seno risulti svuotato, cadente o appesantito.

In generale, quindi, chi decide di sottoporsi ad un intervento di mastopessi (lifting al seno) ha la volontà di rendere il proprio seno armonico e tonico.

Pre operatorio

Come ogni intervento anche la mastopessi richiede, prima dell’operazione, il consulto col chirurgo, che stabilirà la forma giusta da dare al seno del paziente in base alla sua corporatura. Inoltre è necessario eseguire una serie di esami, affinché venga comprovato lo stato di salute ottimale per poter sottoporre il paziente alla procedura chirurgica.

Descrizione dell’intervento

Non esiste una sola tecnica per eseguire questo tipo di intervento; vi sono vari metodi di incisione:

  • Round block: la tecnica prevede l’asportazione di un anello di tessuto mammario mediante un’incisione attorno all’areola, al fine di garantire il corretto posizionamento del seno.
  • Round block e incisione a forma di T rovesciata: la tecnica prevede l’incisione verticale sul solco mammario e l’incisione orizzontale lungo la piega del seno.

L’intervento di lifting del seno generalmente viene eseguito eseguito in anestesia totale; solo talvolta si ricorre all’anestesia locale. La durata varia dalle 2 alle 3 ore, a seconda dell’estensione della zona mammaria da trattare.

Post operatorio

Subito dopo l’intervento è necessario che il paziente indossi un particolare tipo di reggiseno, per circa due mesi, che favorisce la perfetta conformazione e guarigione del seno.

I punti di sutura utilizzati sono riassorbibili e la cicatrizzazione, a seconda dei casi, avviene nell’arco di qualche settimana.

Si consiglia, inoltre, di non sforzare la zona pettorale al fine di favorire la totale guarigione dell’area trattata.

Per le attività fisiche è preferibile attendere dalle 6 alle 8 settimane, a seconda dei casi, mentre la ripresa generale avviene in media dopo 7 giorni dall’intervento.